DISPRASSIA IN ETA’ EVOLUTIVA

Metodo Sabbadini Multisistemico Integrato© 

Corso di Formazione di II Livello

Razionale

 

In questo Secondo modulo, si  prevede l’approfondimento delle modalità di intervento e di terapia e quindi, discussione di casi in riferimento a quadri clinici di Disprassia, DPL con componenti disprattiche, DSA/DCD, analizzati seguendo l’approccio metodologico della Dott.ssa Sabbadini, secondo la quale l’intervento deve costruirsi su “un progetto di lavoro con base multimodale”, quindi agendo attraverso una stimolazione bi- o multi- modale , con interventi mirati che tengano presente la correlazione tra aspetti motori, linguistici, funzioni esecutive ed aspetti emotivi, psicologici e comportamentali.

Inoltre, attraverso esempi concreti di terapia, verrà sollecitata e discussa anche in piccoli gruppi l’attuazione di un progetto di intervento secondo una “modalità attiva”, al fine di ottenere nel soggetto analizzato una risposta consapevole, potenziando quindi i processi meta cognitivi di controllo (FE), tramite esempi di terapia su base metacognitiva.

Sarà, inoltre, possibile discutere alcuni casi portati dai discenti, che, per poter essere discussi ed analizzati durante il corso, dovranno essere inviati alla Dott.ssa Sabbadini un mese prima dell’inizio del corso.

 

 

PROGRAMMA I giornata

Prof.ssa Letizia Sabbadini

Dott.ssa Pamela Eramo

 

09.00

Proposta di un modello di intervento multisistemico integrato (Metodo Sabbadini©) e terapia per i casi di Disprassia, DCD, DSL/DPL con disprassia, DSA su base disprattica, in diverse fasce d’età

 

11.00

Presentazione ed analisi di un caso di DCD seguito nel tempo:

dall’inquadramento diagnostico attraverso una valutazione specifica e multi sistemica all’impostazione del progetto riabilitativo.

 

13.00

Pausa pranzo

 

14.00

Presentazione ed analisi di un caso di DSL/DPL con DCD seguito nel tempo: dall’inquadramento diagnostico attraverso una valutazione specifica e multi sistemica all’impostazione del progetto riabilitativo.

 

15.30

LABORATORI PRATICI: come progettare un intervento di terapia specifico e multisistemico, partendo da una valutazione specifica ed integrata di casi clinici (suddivisione in gruppi).

 

18.00              

Termine lavori della I giornata

 

PROGRAMMA II giornata

Prof.ssa Letizia Sabbadini

Dott.ssa Pamela Eramo

 

09.00              

Caratteristiche del DSA su base disprattica sia su base motoria che cognitiva

 

10.00

Proposta di un modello d’intervento sulla disgrafia, attraverso l’Analisi di un caso di DSA con Disgrafia con deficit delle F.E.: dall’inquadramento diagnostico,

all’impostazione del progetto riabilitativo.

 

11.30

Presentazione ed analisi di un caso di DSA misto con componenti disprattiche:  

dall’inquadramento diagnostico attraverso una valutazione specifica e multi sistemica all’impostazione del progetto riabilitativo.

 

13.00

Pausa pranzo

 

14.00

LABORATORI PRATICI: come progettare un intervento di terapia specifico e

multisistemico, partendo da una valutazione specifica ed integrata di casi clinici (suddivisione in gruppi).

 

16.30

Esempi di terapia pratici rispetto al deficit di coordinazione motoria ed al

deficit prassico con deficit delle F.E.

 

18.00

Termine dei lavori della 2° giornata